BUSINESS BILL

Intervista ai brand #2 | Roadhouse Grill

Roadhouse Grill è la prima catena di Steakhouse in Italia, sviluppata dal gruppo Cremonini dal 2001, che ne detiene la proprietà per l’Europa. Ristoranti casual dining che offrono specialità di carne alla griglia con servizio al tavolo. Ottima carne grigliata al momento, tante proposte sfiziose e di qualità, un costante rinnovamento delle offerte ma non solo: l’atmosfera informale e accogliente e il personale disponibile regalano ai clienti Roadhouse Grill un’esperienza piacevole per grandi e piccini: il piacere di sentirsi a casa.

Per la nostra intervista abbiamo chiesto a Stefania Bocedi, Community Manager di Roadhouse Grill Italia, di rispondere a 6 domande inerenti l’uso di Instagram nella strategia di comunicazione Social dell’azienda.

ROADHOUSE

Statistiche:

Account: @roadhouse_grill
Followers: 5.676
Engagement Rate: 2,02% (basato sulle ultime 10 immagini)
Immagini nel Hashtag: 4.896
Primo Post: 12/12/12

Intervista:

1) Per quale motivo Roadhouse ha deciso di utilizzare Instagram all’interno della sua strategia Social?

Nella vita delle persone ha ormai assunto un ruolo rilevante l’utilizzo dei social network, ogni giorno siamo sempre più connessi, ce ne accorgiamo quando utilizziamo lo smartphone in strada, in treno, al cinema e persino a letto.
La diffusione degli smartphone e la condivisione di immagini è in forte crescita, per questo non si può fare a meno di iniziare a considerare anche Instagram, dopo Facebook, come un valido strumento di brand awareness, soprattutto per una catena che lavora nell’ambito della ristorazione dove l’impatto visivo è determinante per suscitare emozioni positive e provocare reazioni nei consumatori.
Instagram offre uno spazio in cui fare visual storytelling: raccontare il brand, la storia e le persone che lavorano per quel brand in modo visivo. Per tutti questi motivi abbiamo deciso di inserire questo social network nella nostra strategia social: le persone amano non solo vedere, ma anche scattare e condividere in prima persone le foto dei piatti, come suggerisce il fenomeno del #foodporn.

Schermata 2015-09-23 alle 17.07.18

2) Grazie ad Instagram l’azienda è riuscita a coinvolgere maggiormente i propri clienti rispetto ad altri Social Network?

Facebook rimane il principale social network, sui cui registriamo tassi di interazione molto elevati. L’account Instagram è più recente ma rileviamo comunque un interesse notevole per le immagini pubblicate, soprattutto quelle relative al prodotto (nuovi piatti, promozioni, etc).

3) Utilizzate la UGC (User Generated Content) per sviluppare il vostro account?

Si, i nostri fans contribuiscono al racconto del brand attraverso le loro immagini. Possiamo dire che da fans diventano contributors.
Diamo spazio ai contenuti più originali e interessanti dei nostri clienti attraverso repost e condivisione anche sugli altri canali social del brand (pagina Facebook e account Twitter). In questo modo i nostri followers si sentono ancora più coinvolti.

Schermata 2015-09-23 alle 17.11.10

4)  Quali sono le strategie messe in campo per attrarre nuovi followers e tenerli legati al Brand?

In primo luogo i nostri piatti, postati con colori brillanti e creatività.
Poi l’aspettativa di vivere dei momenti piacevoli nel ristorante, attraverso la pubblicazione di foto dei clienti che si divertono in sala e mostrano la cosiddetta “Roadhouse Experience”. Cerchiamo di mostrare anche il lato meno conosciuto dei nostri ristoranti, ovvero da dove nasce la magia di un piatto (foto della carne sulla griglia ad esempio). Giornalmente monitoriamo le fotografie pubblicate sugli hashtag #roadhouse e #roadhouselfie, le apprezziamo e le commentiamo. L’obiettivo è creare una community e rinforzare l’immagine del marchio.

Instagram è stato usato come veicolo di informazioni importanti come il lancio di nuovi prodotti e nuove promozioni, inaugurazione di nuovi ristoranti e restyling di quelli già esistenti.
Per aumentare l’engagement e il numero di followers sono stati proposti diversi contest: da #mammaeioselfie, in occasione della Festa della mamma 2014, in cui le foto più originali sono state premiate con la realizzazione di tovagliette americane personalizzate inviate ai vincitori, a il contest del 2015 #roadhouselfie che invitava i clienti a postare una foto scattata nei ristoranti Roadhouse Grill sul tema “Il piacere di sentirsi a casa”. Le migliori foto sono state premiate con un bastone per i selfie.

5) Come misurate il ritorno che vi da Instagram?

Monitoriamo l’aumento dei followers, il tasso di interazione e l’engagement generato.

6) Sono appena partiti i “post sponsorizzati” li userete?

I post sponsorizzati offrono una possibilità in più nel marketing mix per mostrare contenuti mirati a un pubblico esterno ai nostri followers.
Vorremmo testarli per per promuovere il nostro servizio di take away, disponibile sia sul sito che sull’app a download gratuito, e verificare così l’impatto di Instagram sia in termini di traffico al sito web che di conversioni su questa piattaforma.


Francesco Mattucci (@iena70)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *