FOTOGRAFIA BILL

5 cose da fotografare a… Firenze

Firenze, piccolo cuore della Toscana e del mondo, patrimonio dell’Unesco, gioiello incastonato in una delle più verdi regioni, innamora al primo sguardo. Firenze mantiene ancora oggi il suo fascino e lo splendore del passato: vi sorprenderà con i suoi marmi colorati e le sue architetture mozzafiato, mentre camminando per i suoi vicoli potrete immergervi nell’arte e nello spirito rinascimentale. Non a caso la sindrome di Stendhal si chiama anche sindrome di Firenze, città in cui si è manifestata colpendo uomini e donne che si sono sentiti mancare al cospetto di opere di straordinaria bellezza. Firenze, infine, è anche casa mia: vi mostro quindi 5 cose da fotografare e da postare su Instagram.

1- Firenze

Piazzale Michelangelo è il più famoso punto di osservazione della città: disegnato dall’architetto Poggi, sorge su una collina leggermente a sud del centro storico. Da qui potete dominare la città, godendo della più bella vista al mondo. Altro bel punto di osservazione è il Forte Belvedere, una delle due fortezze della città collocata sul punto più alto della collina di Boboli.

FIRENZE

2- Cupola del Brunelleschi

La celebre ricopertura della crociera del Duomo di Firenze non ha bisogno di presentazioni. Rimane ancora oggi la più grande cupola in muratura mai realizzata, ed ancora oggi nasconde misteri e quesiti ingegneristici; ciò che non nasconde è il suo fascino.
Ci sono più punti dove immortalarla (e con lei il Duomo e tutta la bellissima piazza Duomo): sicuramente la fatica di salire sul campanile e proprio sulla cupola stessa vi regalerà una vista mozzafiato e delle foto bellissime. Ma non dimenticatevi, persi negli stretti vicoli fiorentini, di guardare sempre con il naso in su!

Brunelleschi

3- Piazza della Signoria

Piazza centrale della città e cuore della vita politica. Fermatevi al Caffè Rivoire, dove si narra sia nato il celebre cocktail Negroni, e ammirate la bellezza della piazza dalle sue vetrine.
L’elemento principale della piazza è sicuramente Palazzo Vecchio, bellissimo esternamente soprattutto in notturna, ancora più bello e tutto da scoprire al suo interno. A proposito, non dimenticate di salire sulla torre di Arnolfo! Ma questa piazza è un tripudio di meraviglie: la Loggia dei Lanzi, che ospita al suo interno bellissime statue, la statua del Nettuno – non molto amata in verità dai fiorentini, che in tono dispregiativo la ribattezzarono “Il Biancone” -, palazzo Uguccioni e lo scorcio sulla galleria degli Uffizi!

signoria

4- Basilica di Santa Croce

Tra le più grandi chiese officiate dai francescani, domina maestosamente l’omonima piazza. Al suo interno sono sepolti alcuni dei più grandi geni che hanno contribuito a rendere Firenze il gioiello che noi ammiriamo oggi: Michelangelo, Galileo Galilei ma anche Canova, Machiavelli, Rossini e Foscolo. Pur essendo una chiesa cattolica Santa Croce ospita anche le spoglie di non credenti.

Scroce

5- Ponte Vecchio

Il ponte più bello del mondo attraversa l’Arno nel suo punto più stretto: si dice che la sua bellezza abbia colpito anche Hitler, che durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ordinò di non causare danni al Ponte. Il suo fascino non risiede solo nella sua bellezza o nel misterioso Corridoio Vasariano che corre sopra, ma anche dalle famose botteghe dei maestri orafi che ancora oggi creano piccoli capolavori.

Pvecchio

Laura Masi (@ruberry)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *